Ananas brucia grassi per la cellulite, mito o verità

Uno dei miti piu’ famosi riguardo l’ananas è che bruci i grassi e rappresenti un rimedio naturale per ridurre cellulite. Le cose effettivamente stanno così, anche se con le dovute cautele. L’ananas ha un effetto principalmente di “digerente”, dovuto al suo gambo ricco di una sostanza chiamata “bromelina”, un enzima in grado di fare la “lisi” ovvero scomporre le proteine metabolizzandole. La bromelina quindi è in grado di digerire una certa quantità di proteine dovuta ad esempio a pasti abbondanti.

L’attività digestiva dell’ananas è frutto della sua capacità di idrolizzare proteine a oligopeptidi e aminoacidi ed è attiva a differenti pH, nello stomaco e nel tenue, rimpiazzando bene la pepsina e la tripsina quando sono insufficienti o quando il pancreas è debilitato. Può quindi tranquillamente a far parte di una dieta anticellulite.

L’ananas inoltre, grazie alla presenza di iodio e al potassio, agisce sulla tiroide e sui reni, attivando il metabolismo. Ha inoltre pochissime calorie, circa 50 per 100 grammi di prodotto, composto dall’85 % di acqua, da 0,51 g di proteine, da 9,5 grammi di carboidrati semplici e 1 g di fibre.

L’ananas può essere assunta anche tramite integratori alimentati. Il ministero della salute ha approvato il suo uso, qui trovate la lista degli integratori autorizzati in Italia.ananascellulite

Un miglioramento dei sintomi (dolore, gonfiori delle parti basse come gambe, flatulenze) è stato notato. La bromelina é risultata essere utile quindi anche contro la cellulite specialmente se collegata a ritenzione idrica ed infiammazione; la bromelina, agendo con il meccanismo di tipo proteolitico sulla fibrina, facilita il drenaggio del focolaio infiammatorio, aiuta il riassorbimento inoltre di edemi post-traumatici e post-infiammatori e quello del travaso emorragico.

La bromelina per la sua efficacia farmacologica è divenuta sostanza base inoltre per la produzione di una serie di farmaci antinfiammatori. Le sue proprietà scientificamente dimostrate vanno oltre la semplice digestione delle proteine infatti possiamo annoverare a questa sostanza anche un’attività antiaggregante e un’attività mucolitica.

 

Per ottenere l’effetto sopra descritto è sufficiente consumare una fetta di ananas fresco a fine pasto; inutile bere succo d’ananas, visto che la bromelina viene distrutta dal calore e non è presente nel frutto sciroppato. Si possono assumere anche compresse contenenti bromelina, attenzione però all’ assunzione da parte di donne in stato di gravidanza o pazienti che soffrono di nefropatia ed emofilia.Quindi la bromelina ha un effetto digerente e anti infiammatorio sulla cellulite se le cause sono dovute da ritenzione idrica.

Anche il pompelmo è un ottimo frutto da usare insieme all’ ananas. Fornisce potassio, che favorisce la diuresi; fibre, che rallentano l’assorbimento dei cibi; acido citrico e malico, che migliorano il lavoro del fegato. Contiene anche fenilalanina, un aminoacido che aumenta la produzione di adrenalina, facendo bruciare più calorie, e che stimola i centri della sazietà, riducendo l’appetito.

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on LinkedIn

One thought on “Ananas brucia grassi per la cellulite, mito o verità

  1. e di garcinia cambogia cosa ne pensate…riesce a bruciare i grassi come dicono?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *