Esercizi e Rimedi per avere una Pancia Piatta

L’adipe che si forma sulla pancia è dovuto nella donna, specie dopo i 40 anni, a variazioni ormonali che spostano il grasso in questa zona. Aggiungiamoci una certa predisposizione genetica, l’eventuale gravidanza, la tendenza femminile alla ritenzione idrica ecco che l’addome perde tono e la cute si rilassa. Ci sono esercizi e rimedi per tornare ad avere una pancia piatta?

Certo, la corretta alimentazione è fondamentale, ma non basta visto che alcuni accumuli, profondi e presenti da tanto tempo nella zona addominale, non vanno via così facilmente. L’azione snellente può essere affidata ad alcune creme che agiscono, almeno sulla carta, riducendo l’adipe presente.

Questi tipi di creme “sciogli grasso” contengono: la caffeina, la carnitina, estratti di alghe e di yerba mate; le formule riducenti stimolano il rilascio dei lipidi di deposito e, ai tempo stesso, ne frenano un nuovo accumulo. Inoltre, drenano i liquidi con particolari estratti vegetali, come quello di escina, ananas e ginkgo biloba e contrastano con efficacia la perdita di tono, grazie all’effetto rinforzante e rassodante della centella,equiseto, peptidi vegetali e principi attivi ad azione antiossidante.

Crema Effetto Snellente Speciale Pancia e Fianchi Deborah Bioetyc: affina e tonifica con algae slimmer complex-BE, a base di alghe e caffeina attive nella riduzione degli accumuli di grasso e nel prevenire la loro ricomparsa.
Deep Impact Ultra Crema Addome e Fianchi Iodase: rimodellante intensivo, si tratta di una crema con fosfatidilcolina e acetylhexapeptide-39, efficaci contro l’accumulo dei grassi, carnitina e caffeina, tonificanti e riducenti.
AEF Modellante Intensivo Pancia Pupa: l’ossigeno attivo risveglia l’energia dei tessuti contro il rilassamento cutaneo. In più aiuta a ridurre gli accumuli localizzati e svolge un effetto lifting.
Destock Ventre Vìchy: caffeina pura al 5% ed estratti di yerba mate contro le adiposità più tenaci; peptidi vegetali estratti dalla soia contro il rilassamento dei tessuti della pelle.
Body+ Crema Pancia e Fianchi Bottega Verde: un gel a effetto guaina, con caffeina, equiseto e collagene vegetale ad azione snellente, levigante e rassodante.

La ginnastica per avere una pancia piatta:
si parte ovviamente dagli esercizi per gli addominali che funzionano se l’addome e solo da tonificare, ma non ranno più di tanto se si deve perdere peso. In questo caso serve un programma di attività aerobica come tapis roulant, cyclette, corsa, passeggiate a passo veloce, bicicletta, nuoto che attivi il metabolismo e aiuti a bruciare i grassi. Le proposte in palestra sono ormai a misura non solo di capacità fisiche, ma anche di esigenze, gusti e preferenze. Attenzione a far lavorare tutti e due i muscoli della pancia, sia il retto verticale sia il trasversale.

Esercizi in acqua per migliorare la tonicità:
il nuoto per la cellulite e per migliorare la microcircolazione è una panacea. Accanto ad esso funzionano alla perfezione i corsi di aquagym, aquafitness ecc., soprattutto quelli che prevedono esercizi da eseguire in fase di galleggiamento: sono proprio gli addominali a lavorare per tenere a galla il corpo.

Joggin:
per avere una pancia piatta la corsa non è il massimo anche se mettiamo in movimento ed in tensione anche gli addominali. E’ comunque un’attività aerobica che serve per farci perdere peso.

Creme anticellulite a base di caffeina e retinolo funzionano?

cremecelluliteLe creme anticellulite rappresentano il rimedio più veloce e soprattutto economico per combattere la pannicolopatia edemato fibro sclerotica. I dubbi e le perplessità legate alla loro assunzione accompagnano da sempre le donne che di fronte alla scelta di un prodotto per la cellulite si chiedono se sarà efficace. Oggi vogliamo riportare i risultati di una ricerca effettuata nei laboratori parigini della Johnson & Johnson e pubblicata sul prestigioso Journal of Cosmetic Science a proposito dell’ efficacia di una crema anticellulite.

Quarantasei volontarie si sono sottoposte ad un trattamento anticellulite a base di creme contenenti retinolo, caffeina e ruscogenine. Alla fine della cura, dopo otto settimane, i ricercatori hanno valutato lo stato della pelle che precedentemente presentava cellulite. C’è stata una notevole riduzione della buccia d’arancia, il 39% delle pazienti, e un aumento della microcircolazione cutanea rispetto ad altri trattamenti placebo.

Quali sono le proprietà dei tre componenti? La caffeina agisce come vasodilatatore e favorisce l’ossigenazione del sangue, il retinolo serve a mantenere attive e funzionali le cellule della pelle che producono elastina e collagene e la ruscogenina ha proprietà antinfiammatorie e vasoprotettrici.

Certo è che un pochino di conflitto di interesse nella ricerca c’è visto che la Johnson & Johnson ha nel suo portafoglio un prodotto che serve proprio per la cellulite, il RoC Retinol Actif cellulite. Effetture un test poi soltanto su 46 pazienti e da questo dimostrare l’efficacia del prodotto risulta un po’ “tirato”; confidiamo però nella buona fede e nella scienza visto che i risultati della ricerca sono stati pubblicati sul prestigioso International Journal Cosmetic Science.

In ogni caso se avete facilità con l’inglese qui potete leggere l’abstract (riassunto) dell’ esito dei test.

TI POTREBBE INTERESSARE L’ARTICOLO SU IODASE E SOMATOLINE, creme anticellulite molto famose e vendute.

Crema Fosfatidilcolina per la cellulite funziona?

FosfatidilcolinaOggi vogliamo riportare i risultati di uno studio effettuato dal Sasaki Advanced Aesthetic Medical Center di Pasadena in California riguardo il trattamento per la cellulite a base di gel di Fosfatidilcolina associato ad applicazioni con Led. La crema per la cellulite sembra funzionare, il test effettuato abbastanza attendibile.

Nove volontarie in buona salute sofferenti di cellulite di secondo grado e terzo grado alle cosce sono state trattate giornalmente per 3 mesi con una crema a base di fosfatidilcolina (questa qui ad esempio da 500 Ml è in offerta su Amazon) su una coscia e sull’ altra con una crema placebo. Due volte a settimana ogni coscia (sia quella trattata con il gel di fosfatidilcolina sia quella con il gel placebo) è stata poi esposta per 15 minuti con la luce a LED per un totale di 24 trattamenti (lunghezza d’onda dei raggi compresa fra 660-950 nm).
A 0, 6 e 12 settimane sono stati effettuati dei rilevamenti come: foto della coscia, altezza, peso e circnferenza della coscia delle pazienti, indice di massa corporea, test del pizzico, effettuate scansioni della parte dermo-adiposa del soggetto che poi sono state messe a confronto con quelle rilevate 18 mesi dopo.

Dopo 3 mesi, otto delle nove pazienti trattate con la crema per cellulite a base di fosfatidilcolina e Led hanno avuto un abbassamento del grado della cellulite rilevato anche con il test del pizzico e con l’ausilio delle foto. Le scansioni ad ultrasuoni hanno inoltre rilevato una riduzione della profondità della cellulite nel derma.
Sono state effettuate anche 3 biopsie che hanno confermato una minore intrusione del grasso nel derma papillare e reticolare. Sulle cosce trattate invece con il gel placebo sono stati rilevati minimi cambiamenti nel grado della cellulite.

La cattiva notizia è che dopo 18 mesi 5 pazienti sono tornate ad avere sulla propria coscia lo stesso grado di cellulite presente in partenza, regredendo nell’inestetismo, segno che se il trattamento non viene proseguito in breve tempo si ritorna alla situazione iniziale. Gli effetti collaterali del trattamento per la cellulite a base di crema fosfatidilcolina e Led sono stati: prurito, leggero eritema e sudorazione.

Creme per la cellulite, il Revitol

revitolcremacelluliteIn commercio esistono molte creme per la cellulite, promettono la stessa cosa, farvi migliorare le smagliature riducendo o addirittura eliminando del tutto il nostro inestetismo. La crema anticellulite piu’famosa negli Stati Uniti è il Revitol, non si trova nei nostri negozi, ma è facilmente acquistabile via Internet. Andiamo a dare un’occhiata a quello che promette, ma facciamo prima un passo indietro.

Come ormai abbiamo stabilito la cellulite dipende da un insieme di fattori: di tipo genetico, ormonale, ma anche da uno stile di vita sbagliato o da una alimentazione scorretta. Aggiungiamo pure sedentarietà e poca attività fisica, abbiamo chiuso il cerchio delle cause. Pensare che la panacea di tutti i mali si possa trovare in una crema è a dir poco fuorviante. Diffidate da chi promette l’eliminazione della cellulite dopo un ciclo di applicazione di creme, di qualsiasi tipo esse siano. Anche perchè lo squilibrio del tessuto connettivo avviene ad una profondità tale del derma difficilmente penetrabile da una crema. Detto ciò possiamo ora guardare con occhio piu’ smaliziato alle promesse delle creme per la cellulite. Non demonizziamole ma cerchiamo di essere realistici.

Dai forum su Internet dedicati alla cellulite sembra che Revitol crema sia un prodotto valido, almeno per qualcuno. I principi attivi che contiene sono fondamentalmente il Retinolo A e la caffeina . Il primo è un ingrediente naturale che fa parte della vitamina A, serve a mantenere attive e funzionali le cellule della pelle che producono elastina e collagene. Facendo funzionare queste cellule si diminuiscono gli avvallamenti e le asperità della pelle mantenendola elastica e soda combattendo l’effetto “buccia d’arancia”. La caffeina è attualmente conosciuta come uno dei migliori antiossidanti che ha la proprietà di dilatare i vasi sanguigni in modo efficace favorendo il flusso e l’ossigenazione del sangue. Il fatto di bere molti caffè in ogni caso c’entra poco.
Altri ingredienti contenuti nel Revitol sono:Tè Verde, Capsicum, alghe, L-Carnitina, Burro di Karitè, estratto di Equiseto.

Revitol crema si applica sulla parte colpita dalla celulite come cosce, addome, braccia, glutei ecc… il trattamento minimo dura un mese e qualche risultato potreste vederlo solo dopo tale data. I prezzi del Revitol non sono dei piu’ economici: 30 euro per un tubetto da circa 115 ml, aggiungete 7 euro per le spese di spedizione e potete averla a casa vostra.