Esercizi per la cellulite quelli che Funzionano

In un programma di allenamento al femminile specifico per contrastare gli inestetismi della cellulite una delle scelte più importanti è quella degli esercizi per la cellulite.
Nella preparazione del programma di allenamento e nella scelta degli esercizi bisogna sapere cosa fare e cosa non fare perché non tutti sanno che un allenamento sbagliato può provocare un peggioramento e un aggravarsi degli inestetismi cutanei.

LEGGI ANCHE: Super Jump con il trampolino elastico da fare a casa per tonificare glutei, gambe e perdere peso con un’efficacia maggiore della corsa.

Questo avviene perché i danni alla microcircolazione sanguigna causati dalla cellulite provocano uno stato infiammatorio cronico a livello locale e alcune conseguenze dell’allenamento come l’accumulo di acido lattico o la perdita di massa muscolare possono aumentare lo stato infiammatorio invece che diminuirlo, con conseguente peggioramento della patologia.

Per questo un programma mirato di ginnastica anticellulite deve avere le seguenti caratteristiche e obiettivi:

  • Contrastare l’attività degli estrogeni: la cellulite è fortemente legata alla produzione degli estrogeni, gli ormoni femminili. Gli estrogeni provocano perdita di massa muscolare, aumento di ritenzione idrica e grasso a livello di gambe e glutei. La loro attività si contrasta con esercizi di rinforzo muscolare mirati ad aumentare il trofismo dei glutei e delle cosce.
  • Migliorare la circolazione: Il peggioramento della microcircolazione sanguigna è la principale causa, insieme a quella ormonale, della formazione e dell’aggravarsi della cellulite. Pertanto è necessario inserire nella routine di allenamento esercitazioni che stimolino la circolazione sanguigna e favoriscano il ritorno venoso del sangue.
  • Evitare eccessivi accumuli di acido lattico: l’infiammazione locale è una delle concause principali della formazione della cellulite. L’acido lattico è un alleato della cellulite proprio perché, se si accumula e ristagna nelle gambe, aumenta il livello di infiammazione. Per questo motivo gli esercizi devono essere eseguiti in maniera tale da non provocare accumulo di acido lattico.

Alla luce di queste considerazioni la scelta degli esercizi anticellulite più efficaci è di fondamentale importanza. Di seguito vi elenchiamo i migliori esercizi per combattere la cellulite:

Hip thrust

Hip-thrust

L’hip thrust può essere considerato un ottimo esercizio per tutte quelle donne che vogliono potenziare i glutei senza ingrossare le gambe.
A differenza del famoso squat permette di utilizzare carichi elevati, fondamentali per contrastare l’attività degli estrogeni e allenare il grande gluteo, uno dei muscoli più potenti del corpo umano che non può essere allenato solo a corpo libero o con elastici, senza coinvolgere eccessivamente i quadricipiti, i muscoli anteriori della coscia.

Per eseguire al meglio l’hip thrust posizionarsi con il dorso e le spalle a contatto con una panca alta circa 45-50 cm e il sedere a terra. Poggiare un bilanciere carico a livello del bacino ed estendere le anche fino a portare tronco e cosce parallele al pavimento.
Per la massima sollecitazione dei glutei è importante premere sui talloni in partenza e durante la salita ed effettuare la retroversione del bacino nella parte finale del movimento.

Squat Sumo

squat-sumo

Lo squat sumo è una variante dello squat che permette di attivare maggiormente i muscoli dell’interno coscia e dei glutei, due delle zone maggiormente colpite dalla cellulite.
Per un’esecuzione ottimale posizionarsi con gambe divaricate alla larghezza delle anche e piedi extraruotati a 45°.

A questo punto piegare le gambe prestando massima attenzione alle ginocchia che non devono “cadere all’interno”, soprattutto nella parte finale della discesa, ma devono essere tenute sempre in extrarotazione per effetto della trazione dei muscoli glutei ed extrarotarori delle ginocchia.

Stacco a una gamba tesa (one leg deadlift)

stacco-gamba

Si tratta di una variante dello stacco a gambe tese ottima per migliorare la zona compresa tra parte bassa dei glutei e parte alta dei muscoli posteriori della coscia, interessata spesso da ritenzione idrica e cellulite.

Per una corretta esecuzione tenere un manubrio o kettlebell con il braccio opposto alla gamba poggiata a terra. Flettendo il tronco e mantenendo la schiena dritta si porta il peso a terra e si fa da contrappeso con l’altra gamba. Quando il peso tocca terra e si avverte tensione muscolare sulla parte posteriore della gamba di appoggio si ritorna nella stazione eretta.
È importante mantenere l’equilibrio, l’attivazione muscolare e la schiena dritta durante tutto il movimento, per prevenire perdite di stabilità o infortuni alla schiena.

Adductor machine

esercizio-adduttori

L’adductor è il comune attrezzo da palestra per potenziare i muscoli dell’interno coscia (adduttori).
La sua esecuzione è molto semplice: basta chiudere le gambe all’interno premendo sulle imbottiture per le gambe fino a quando il giogo del macchinario lo consente e tornare in posizione di partenza assicurandosi che i blocchi dei carichi non tocchino tra loro, in maniera tale da mantenere un’attivazione muscolare continua.

Se siete in casa e non avete a disposizione il macchinario basta stendervi in terra su un tappetino, mettere una palla in gomma tra le ginocchia e stringerle.

Va precisato che gli esercizi per la cellulite danno il loro massimo effetto solo se accompagnati ad un programma di allenamento e alimentazione personalizzati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here