Home Gravidanza Gelati in Gravidanza Fanno Bene o Sono Rischiosi

Gelati in Gravidanza Fanno Bene o Sono Rischiosi

I nove mesi di gestazione della gravidanza sono molto importanti per una donna. Bisogna essere attente a molte cose, in particolare all’ alimentazione. Soprattutto in estate i gelati vengono consumati con molta frequenza. Sono buoni, freschi, anche nutrienti, la domanda che molte future mamme si pongono è : gelati in gravidanza si possono mangiare? C’è qualche rischio per il bimbo ? Cerchiamo di capirne di piú.

Di base per il gelato non c’è nessuna particolare controindicazione per chi è incinta. I gelati, sia quelli confezionati che freschi, per chi aspetta un bimbo, non destano nessun tipo di preoccupazione. Sono altri i cibi che possono sfociare in problematiche.

I cibi da evitare in gravidanza

  • pesce crudo
  • carne cruda, quindi compresi affettati, prosciutto, salame
  • uova cruda e non cotte o bollite
  • germogli crudi
  • insalata non lavata o comunque un leggero rischio per l’insalata
  • maionese fatta in casa
  • frutta e verdura non lavata e non sbucciata
  • Dovresti anche evitare formaggi morbidi venati di blu come il blu danese, il gorgonzola e il roquefort. I formaggi molli blu sono sicuri da mangiare in gravidanza solo se sono stati cotti

gelati-in-gravidanza

La superficie di frutta e verdura non lavata o non sbucciata può essere contaminata da numerosi batteri e parassiti che possono portare a Toxoplasma , E. coli , Salmonella e Listeria .

I batteri possono danneggiare sia la madre che il suo bambino non ancora nato. Un parassita molto pericoloso che può indugiare su frutta e verdura è chiamato Toxoplasma .

Il pesce crudo, in particolare i crostacei, può causare diverse infezioni. Questi possono essere virali, batterici o parassitari, come norovirus, Vibrio , Salmonella e Listeria.

Mangiare carne cruda aumenta il rischio di infezione da diversi batteri o parassiti, tra cui Toxoplasma , E. coli , Listeria e Salmonella .

Il gelato fa bene o male in gravidanza

Il gelato però è fatto con le uova. Abbiamo detto che con le uova cotte non ci sono problemi perchè eventuali batteri vengono uccisi dalle alte temperature di cottura.

I preparati che utilizzano nel gelato artigianale che mangiamo nelle gelaterie per legge sono pastorizzati. Per “abbattere” qualsiasi tipo di carica batterica si usa quindi la pastorizzazione.

Significa che si riscaldano i prodotti a una temperatura compresa fra +65°C e +85°C, si aspetta una determinata porzione di tempo e si raffredda lla temperatura media di conservazione 4 – 5°C, all’interno del pastorizzatore.

Bisogna porre attenzione al gelato fatto in casa. Se però nella preparazione della crema o di altri ingredienti che contengono uova o latte fresco di mungitura non pastorizzato si procede con la cottura, non ci sono assolutamente problemi.

Sostanze Nutritive Nel Gelato

Se ti mangi occasionalmente un gelato, anche un paio di volte a settimana, non causerai alcun danno al bambino . Diamo un’occhiata alle sostanze nutritive presenti in un buon gelato artigianale:

  • per 100 grammi di gelato assumiamo circa 200 calorie.
  • Ricorda che le probabilità di taglio cesareo aumentano se si assume troppo peso in gravidanza, quindi fai attenzione ai troppi zuccheri.
  • D’altra parte, il gelato offre una buona dose di calcio che aiuta lo sviluppo delle ossa e dei denti del bambino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here