L’idroterapia i benefici per il Corpo

L’idroterapia, usata per combattere la cellulite, è da intendere come un dolce massaggio fatto con l’acqua. Ha effetti disintossicanti e rinforzanti che stimola la circolazione favorendo l’afflusso di sangue purificato.

E’ ormai risaputo e acclarato che fare lunghe passeggiate al mattino presto, a piedi scalzi, sui prati freschi di rugiada; camminare sul bagnasciuga e immergersi pian piano fino alla vita, traendo i benefici delle onde che massaggiano il corpo, rappresenta un’altra forma di idroterapia naturale.

L’ambiente migliore per eseguire l’idroterapia è quello marino, dove si uniscono i benefici dell’acqua di mare, ricca di sali minerali, con l’energia delle onde, in grado di effettuare un massaggio tonificante; inoltre si può beneficiare dei bagni di sole e d’aria ricca di iodio.

Se siete fortunate ed abitate in una località balneare potete approfittarne anche durante la stagione invernale, a meno che l’acqua non sia così fretta da non permettervelo.

L’idroterapia per migliorare il microcircolo può essere eseguita anche in casa, nella doccia o nella vasca da bagno, adottando gli opportuni accorgimenti e seguendo alcune regole fondamentali.
idroterapia Per esempio, è importante non praticarla subito dopo i pasti, nel periodo mestruale è preferibile farla dalla vita in su e attenzione se soffrite di pressione bassa. Le applicazioni di acqua calda (temperatura intorno ai 38 gradi) devono avere una durata dai 10 ai 30 minuti, mentre quelle di acqua fredda non devono superare i 3-4 minuti.

Potete aggiungere sale marino integrale nella vasca per avere effetti disintossicanti e rivitalizzanti. Utilizzando anche piante medicinali o estratti delle stesse, si ottengono una serie di benefici legati alla loro attività farmacologica. L’efficacia dei trattamenti contro la cellulite risulta migliorata utilizzando l’idromassaggio che favorisce l’ossigenazione dei tessuti oltre a darvi momenti di relax. L’idroterapia prevede anche cure interne, ovvero l’assunzione di 1-2 litri di acqua oligominerale al giorno, ad esempio, è indicata per l’eliminazione delle tossine.

Le acque di immersione di idroterapia disponibili alle stazioni termali possono essere ricchi in minerali specifici o arricchiti con oli aromatici o erbe. Molte diverse forme di idroterapia sono disponibili.
È importante usare il tipo corretto di trattamento e passare da estremi di caldo o freddo
potrebbe essere pericoloso per alcune persone.

Benefici dell’idroterapia

L’idroterapia aumenta la circolazione sanguigna e la produzione di peptidi oppioidi endogeni, in particolare le endorfine.

L’aumento delle endorfine rafforzano le difese immunitarie, riducono l’infiammazione, guariscono i tessuti, migliorano il benessere e danno energia al corpo.

L’idroterapia fornisce anche nutrienti freschi e ossigeno ai tessuti e aiuta a rimuovere i prodotti di scarto. Negli infortuni si alternano applicazioni di calore e freddo per accelerare la guarigione migliorando l’integrità dei vasi sanguigni e il tono muscolare.
Il freddo provoca il restringimento dei vasi sanguigni periferici e fa risalire il sangue
di nuovo agli organi.

Condizioni che traggono vantaggio dall’idroterapia

L’idroterapia aiuta il processo di riabilitazione di lesioni e ictus e migliora le infezioni alle vie respiratorie. L’idroterapia è anche nota per ridurre il dolore e l’infiammazione nell’artrite e in altri condizioni reumatologiche.

Inoltre, l’idroterapia riduce gli effetti dello stress aumentando produzione di endorfine, migliora il sonno e previene il mal di testa.

L’idroterapia della vasca da bagno è anche segnalata per migliorare i livelli di zucchero nel sangue nei pazienti con diabete, abbassa la pressione sanguigna e ridurre i sintomi nei pazienti con sclerosi multipla, fibromialgia, tendinite, scoliosi, sindrome del tunnel carpale e borsite.

Studi recenti mostrano anche che il freddo trattamenti idrici, tra cui il nuoto, sono potenzialmente efficaci trattamenti per la depressione e offrono sollievo dal dolore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here