Pedana Vibrante per Cellulite e per Perdere Peso

Sui fianchi, sulle braccia, sulle cosce e persino sui glutei, la cellulite si deposita ovunque e ostacola la bellezza esterna del nostro corpo. Sebbene ci siano creme anticellulite, lozioni o diete per combattere la proliferazione della cellulite, dovresti sapere che una pedana vibrante può aiutare in modo essenziale.

Questo prezioso attrezzo è in grado di stimolare i muscoli della gambe, migliorare la circolazione sanguigna, linfatica e accelerando il metabolismo aiutando quindi, anche a perdere peso.

La pedana vibrante funziona, i risultati sono visibili entro poche settimane a condizione che si facciano gli esercizi appropriati. Per mostrarti come ridurre la cellulite con una pedana basculante inizieremo dal suo funzionamento arrivando a mostrarti gli esercizi idonei da fare . Seguici fino alla fine.

Differenza tra pedana vibrante e pedana basculante

Le pedane vibranti sono costituite da una piastra vibrante che sale e scende su un asse verticale al ritmo di una frequenza.

Le pedane basculanti sono diverse : questo tipo di piattaforma è costituito da una piastra che oscilla su entrambi i lati di un asse centrale : un lato della piastra si alza mentre l’altro scende. Questo movimento imita quello del camminare: i muscoli delle gambe vengono usati alternativamente e mai allo stesso tempo. È in particolare questo punto che distingue le piattaforme oscillanti dalle piattaforme vibranti che, a loro volta, stimolano tutti i muscoli del corpo allo stesso tempo.

differenza-pedana-vibrante-oscillante
differenza movimento tra pedana vibrante e oscillante

Meglio pedana vibrante o oscillate

Vibrazioni o oscillazioni? La tecnica per favorire dipenderà dai tuoi obiettivi sportivi personali, dal tuo budget ma anche dal comfort che desideri avere durante l’allenamento.

  • Le piattaforme vibranti amplificano gli effetti benefici degli esercizi convenzionali stimolando tutti i muscoli del corpo. Le piattaforme oscillanti lavorano il muscolo più profondamente ma in modo più mirato (parte inferiore del corpo).
  • Le piattaforme vibranti possono essere considerate più scomode rispetto alle piattaforme oscillanti: questo è legato al fatto che le vibrazioni sono meno usuali per il corpo rispetto ai movimenti più fluidi di ampiezza maggiore (oscillazioni).
  • Poiché le vibrazioni per essere veramente efficaci richiedono un ottimo design tecnico, sono generalmente più costose delle piattaforme oscillanti.

Alcune piattaforme, chiamate “combi” o “duo” , combinano i due movimenti vibranti e oscillanti. È quindi possibile sfruttare i vantaggi delle due tecniche e variare i movimenti per raggiungere meglio ciascuno dei tuoi obiettivi.

Come funziona una pedana vibrante

Queste piattaforme vibranti funzionano, come suggerisce il nome, attraverso le vibrazioni e la reazione dei muscoli del corpo a queste vibrazioni che si manifestano con contrazioni rapide e condensate che si traducono in un migliore body shaping e un miglioramento della forma fisica in generale.

Questa contrazione e rilassamento avvengono ad un ritmo molto elevato perché una buona piattaforma vibrante può emettere da 40 a 50 vibrazioni al secondo.

Pedana vibrante Vantaggi

le vibrazioni provocate dalla pedana provocano uno squilibrio / riequilibrio che genera un riflesso naturale attraverso tutti i muscoli del corpo, dagli addominali ai tricipiti senza dimenticare i glutei.

Inoltre, i muscoli vengono utilizzati più intensamente rispetto a qualsiasi altra macchina. L’allenamento di forza mediante accelerazione e vibrazione consente il reclutamento di fibre muscolari 5 volte superiore rispetto a un altro esercizio più tradizionale visto che dobbiamo contrarre i muscoli per opporre resistenza alla vibrazione.

Oltre a risparmiare tempo, c’è anche un lavoro di precisione, molto mirato ai diversi gruppi muscolari.

Questa pratica porta altri benefici meno attesi: “Può evitare qualsiasi forma di pressioni articolari, sia a livello di ginocchia, fianchi e spalle, a differenza delle tradizionali macchine per pesi“.

Infine, sono coinvolti anche i muscoli profondi, si può mescolare la costruzione muscolare e la propriocezione focalizzata sui muscoli profondi, per lavorare in modo globale.

Allenamento con pedana vibrante

Dopo aver acquistato una piattaforma vibrante, inizia ad allenarti lentamente. I programmi manuali a bassa velocità sono i migliori per i principianti. Le vibrazioni dovrebbero essere avvertite solo leggermente. Una o due volte alla settimana è sufficiente per iniziare. La sessione di allenamento dovrebbe durare al massimo dieci minuti. 30 secondi per esercizio sono ottimali. Ciò significa che puoi fare sette esercizi in dieci minuti. Man mano che la tua forza aumenta, puoi prolungare il tuo allenamento fino a tre volte a settimana.

Una giornata senza allenamento tra gli allenamenti consente ai muscoli di rigenerarsi di nuovo. Esercitati con semplici movimenti all’inizio prima di sfidare esercizi complessi. Mantenere la tensione corporea per tutto il periodo all’inizio è piuttosto difficile. Probabilmente suderai molto.

Si consiglia ai principianti di allenarsi a bassa frequenza , tra 30-50 Hz e un’ampiezza di 2 mm.

Quali sono i risultati che si possono ottenere?

Innanzitutto, le vibrazioni di una piattaforma vibrante stimolano i muscoli a muoversi di più. Tuttavia, il tipo di vibrazione coinvolge diversi gruppi muscolari. I movimenti verticali su e giù sollecitano i muscoli necessari ai movimenti attorno all’asse longitudinale del corpo. Pertanto, le vibrazioni 3D si muovono su e giù e su entrambi i lati.

Questo attiva i muscoli responsabili dei movimenti frontali e laterali. Pertanto, le vibrazioni  allenano significativamente più muscoli rispetto al puro movimento su e giù. I movimenti laterali alternativi sono anche chiamati sistemi di oscillazione . La superficie dell’unità si sposta su e giù e da destra a sinistra. Queste vibrazioni si adattano meglio alla sequenza di movimenti naturali. In conclusione, l’effetto a catena di una piattaforma vibrante è quindi il più duraturo.

Come scegliere la giusta pedana vibrante

Scegliere il giusto modello è un’operazione molto delicata che richiede tutta la tua attenzione e tutto il possibile rigore su un certo numero di criteri.

  • Prendi innanzitutto in considerazione la tua massa corporea e scegli un dispositivo in grado di supportarti. Per fare ciò, è necessario leggere la scheda tecnica che accompagna il dispositivo per sapere se può supportare il proprio peso.
  • Guardare la frequenza di vibrazione che è un criterio da non trascurare. Maggiore è la frequenza, più opzioni di impostazione hai e più velocemente ottieni risultati durante l’uso. Per una buona piattaforma vibrante, la frequenza minima deve essere compresa tra 40 e 50 vibrazioni al secondo.
  • Presta molta attenzione alla potenza del motore perché maggiore è questa potenza, più velocemente otterrai risultati. Per questo, alcuni modelli di piattaforme vibranti sono dotati di due motori per un uso ottimale del dispositivo. Inoltre, le buone piattaforme vibranti hanno una potenza del motore che raggiunge i 2000/3000 W.
  • Optare per un dispositivo la cui console di comando sarà facile da usare. Ci sono modelli con il corrimano e poggiamano che aiutano a tenersi dritti.
  • Tenere conto delle dimensioni della piastra vibrante.
  • Optare per una pedana che offre più opzioni in uso, in quanto ciò consentirà di variare le sessioni di allenamento attraverso programmi di allenamento che già integrano il dispositivo.

Vibroshaper pedana vibrante

vibroshaper
vibroshaper

Il vibroshaper è una pedana basculante destinata a tutti, indipendentemente dalla loro età o condizione fisica.

È una buona alternativa per fare attività fisica in modo continuo perchè si può svolgere in casa.

Aiuta a perdere peso poiché libera il corpo dalle cellule adipose ( cellulite ) e favorisce la circolazione sanguigna prevenendo le complicanze cardiovascolari.

Questa pedana può essere usato come desiderato: puoi stare in piedi variando la distanza tra i piedi ogni volta o posizionando una singola gamba o braccio; L’ articolazione cambierà in base all’area che vuoi allenare.

È inoltre necessario vigilare sulla regolarità degli allenamenti : gli esercizi devono durare 20 minuti, da 2 a 3 volte a settimana per ottenere il risultato atteso.

Come piattaforma vibrante, il vibroshaper tonifica i muscoli , aiuta a perdere peso e mantiene una buona forma oltre al rilassamento grazie all’effetto massaggio che fornisce. È anche facile da usare e molto pratico per la sua semplicità d’uso.

Tuttavia, non dovrebbe essere l’unico metodo di allenamento per ottenere risultati soddisfacenti: un’attività sportiva all’aperto come camminare ad esempio e un buon regime nutrizionale devono far parte del programma di qualsiasi utente per un rafforzamento ottimale dei diversi muscoli.

Bluefin Fitness Pedana Vibrante

bluefin-pedana-vibrante
bluefin-pedana-vibrante

Questa piattaforma vibrante utilizza la tecnologia di oscillazione e offre 5 programmi di allenamento e 180 livelli di intensità oltre alla connettività Bluetooth e alla funzionalità degli altoparlanti.

Vene fornita con una serie di accessori che includono bande elastiche di resistenza, telecomando e una guida nutrizionale e di allenamento .

Vantaggi  :

  • Motori silenziosi.
  • Piastra ultra sottile facile da trasportare.
  • Ottime qualità e prestazioni.

Svantaggi  :

  • Dispositivo pesante.
  • Non ci sono le oscillazioni .

Pedana Vibrante e oscillante VP400

vp400
vp400 pedana oscillante e vibrante

il migliore modello dei tre e anche quello piu’ costoso con doppio motore. Combina le tecnologie oscillanti e vibranti oltre a molte utili funzioni quali bande di allenamento elastiche , altoparlanti per la musica, connettività Bluetooth e un touchscreen per la visualizzazione di tutte le informazioni su velocità ed esercizi.

Vantaggi  :

  • Qualità manifatturiera tedesca.
  • Ampia zona di azionamento .
  • Due potenti motori.
  • Ergonomico e confortevole .
  • Design elegante con tre colori

Svantaggi  :

  • Un po ‘rumoroso.
  • Un po’ costoso

Rischi e controindicazioni pedane vibranti

Bisogna utilizzare le piattaforme vibranti con cautela, scegliendo all’ inizio basse velocità

Se troppo veloci, queste vibrazioni possono causare danni alle articolazioni, specialmente se la posizione viene mantenuta con le gambe o le braccia estese. In quel momento, tutto il peso del tuo corpo poggia sulle articolazioni, senza il supporto dei muscoli.

Pertanto rispettiamo i tempi e i livelli di intensità, soprattutto se pratichiamo da soli. Ovviamente una donna incinta deve astenersi, anche coloro che sono ipertesi e soffrono di emicrania, l’utilizzo della pedana potrebbe aggravare la condizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here