Scarpe anticellulite, esistono e funzionano?

Se ne parla da molto tempo delle scarpe anticellulite chiamate anche scarpe tonificanti dimagranti. Leggende e miti si rincorrono, ci si chiede costantemente se possano funzionare, se riescano a ridurre smagliature e pelle a buccia d’arancio. E’ chiaro che non ci può essere una diretta correlazione con il semplice indossarle e la riduzione di cellulite, alla base c’è l’idea che un miglioramento della camminata possa migliorare la circolazione sanguigna e linfatica degli arti inferiori.

Indossando queste scarpe basculanti si è costrette ad un movimento oscillatorio quindi vengono messi sotto stress in modo maggiore i muscoli dei glutei e quelli femorali che rendono piú sodo il sedere e le gambe.

Queste scarpe inoltre sono adatte per chi deve stare molto tempo in piedi. Le Migliori scarpe di questo tipo sono quelle di MBT e le scarpe tonificanti di Skechers.scarpeanticellulite

I produttori promettono miracoli: giurano di aver studiato l’andatura dei Masai africani collegando la loro postura eretta e la camminata alla mancanza della cellulite nelle donne. E’ vero che le ragazze africane soffrono di meno di cellulite, è vero che la loro postura eretta le aiuta ma da qui a dire che sia dovuto al tipo di sandali miracolosi che indossano ce ne vuole.

Un buon tipo di scarpe a dondolo allevia sicuramente il nostro problema perchè la camminata corretta contribuisce e migliora la circolazione sanguigna e quella linfatica, responsabile dei ristagni che danno vita agli accumuli adiposi, riduce poi le vene varicose e una giusta postura favorisce anche la respirazione.

Shape Ups

Shape Ups

Sul mercato uno dei prodotti che va per la maggiore è rappresentato dalle scarpe della MBT, Masai Barefoot Technology. Sono state inventate dall’ ingegnere svizzero Karl Muller che  aveva notato il suo mal di schiena ridursi quando in vacanza camminava a piedi nudi nelle risaie coreane. E’ vero che il “camminare a piedi nudi” attiva alcune articolazioni e muscoli della gamba che con le scarpe non vengono stimolate,ma non si sa in che misuri aiuti a combattere la cellulite.Mbt afferma che le loro scarpe riescano a distribuire su tutta la pianta del piede il peso del corpo grazie alla speciale soletta bombata.

Se fate caso nelle foto il fondo delle scarpe appare come la base di una sedia a dondolo, a loro dire ciò aumenta l’attività dei muscoli dei glutei del 9%, l’attività degli arti inferiori del 18%,e l’attività della coscia del 19% riducendo il lavoro per le articolazioni del ginocchio. Sempre secondo Mbt l’ aumento di attività di muscoli in precedenza trascurati fanno di queste scarpe un aiuto anticellulite. Il costo non è basso, alcuni modelli sforano il muro dei 200 euro ed esteticamente non hanno di certo il glamour ed il fascino delle scarpe all’ ultima moda. Dai un’occhiata al catalogo delle scarpe MBT in offerta da donna e da uomo.

Un altra scarpa anticellulite è la Fit Flop, invenzione degli inglesi David Cook e Darren James. Si tratta di sandali da mare o comunque estivi, in pratica delle “infradito”, il costo qui è più accessibile, una cinquantina di euro. Ce ne sono di tutti i colori, dal nero ai più sgargianti rosso fuoco e fuxia. Anche le Fit Flop garantiscono una migliore camminata che stimola la circolazione e va a migliorare l’aspetto della cellulite.Sono recentemente apparse sul mercato anche le “versioni invernali” ciabatta o stivaletto. Chi le ha provate garantisce sulla comodità e sulla riduzione di dolori articolari, per la cellulite i giudizi sono contrastanti.

I produttori sottolineano come i sandali di FitFlop simulino la camminata a piedi nudi nella che, a sua volta stimola di più i muscoli, riduce le pressioni esercitate sui piedi, e alleggerisce il carico sulle articolazioni delle caviglie, ginocchia, fianchi e schiena. Il cambiamento di postura ha aiutato molte persone che soffrivano di problemi articolari e muscolari ad ottenere sollievo dal dolore e a tornare ad uno stile di vita più sano e attivo.

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on LinkedIn

5 thoughts on “Scarpe anticellulite, esistono e funzionano?

  1. Per i 200€ del prezzo delle scarpe è più conveniente un trattamento di cavitazione estetica… Non credo che mangiando male e facendo poco esercizio, ma indossando i sandali, la cellulite non si presenti.

  2. sono interessato alle ciabatte MBT, dove posso rivolgermi??? sono di torino. grazie.

  3. le scarpe anticellulite in ogni caso non fanno miracolosamente sparire la cellulite ma aiutano la circolazione durante la camminata, oltre ad essere comode

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *