Elettrolipolisi per la cellulite, un rimedio anche per l’adiposità locale

rimedi cellulite lipolisi

Uno dei piu’ recenti metodi per eliminare la cellulite è rappresentato dall’ elettrolipolisi anche chiamata elettrosculpture i cui risultati sono piuttosto apprezzabili . Si tratta di un trattamento che prevede l’inserimento nel pannicolo adiposo in cui è presente cellulite, ad esempio cosce o addome, di aghi molto sottili (simili a quelli utilizzati nell’ agopuntura) che fanno passare una corrente a bassissimo voltaggio. Assomiglia alla mesoterapia anche se in questo caso non vengono utilizzati farmaci. Il passaggio della corrente riesce ad effettuare:

-un’azione drenante grazie alla modificazione della polarità cellulare
-azione lipolitica, di scioglimento dei grassi, dovuta alla stimolazione delle fibre del sistema nervoso simpatico che permetterebbe l’attivazione di un enzima localizzato nell’ adipocita con funzione lipolitica
-vasodilatazione che favorisce lo smaltimento ed il drenaggio delle tossine presenti negli interstizi dove si forma la cellulite e che apporta ossigeno al tessuto stesso.

L’elettrolipolisi si utilizza in tutti i casi di adiposità localizzata, quindi dove c’è grasso ad esempio in cosce, glutei, addome e nei casi di cellulite. La paziente viene fatta sdraiare e le vengono inseriti degli aghi finissimi nella zona in cui è presente cellulite. Si percepirà un leggerissimo formicolio al passaggio della corrente mentre l’applicazione del ghiaccio potrebbe essere utile per ridurre il fastidio che si prova durante l’ atto dell’ inserimento degli aghi. Ogni seduta dura circa 45 minuti da ripetere anche due volte alla settimana per 10 trattamenti totali, alla fine dei quali si potranno apprezzare i risultati.

Prezzo di ogni trattamento di elettrolipolisi-elettrosculpture è di circa 50-60 euro, solitamente vengono applicati degli sconti per pacchetti da 10 sedute.

I risultati dipenderanno in larga misura dall’età della cellulite e dalla qualità dei tessuti sottocutanei della paziente. In termini di volume si può stimare mediamente una perdita di circa 2-3 cm di circonferenza nella coscia in caso di riduzione di grasso, anche se i numeri sono relativi e dipendono da una serie di fattori.

Controindicazioni dell’ elettrolipolisi:

non indicata in pazienti che soffrono di alterazioni di ritmo cardiaco, che hanno insufficienza renale o venosa, sofferenti di varici o che hanno metalli o pezzi di metallo in corpo localizzati nelle vicinanze della zona da trattare (ad esempio protesi di eventuali fratture). L’utilizzo della spirale intrauterina utilizzata come contraccettivo rappresenta una controindicazione.
Possono verificarsi dei leggeri ematomi o lividi in seguito al trattamento che si riassorbono in maniera naturale dopo qualche giorno.

Sui vari portali di ricerca medica non sono stati trovati opinioni e risultati scientifici di rilievo circa l’elettrolipolisi.

Lecilisi per la cellulite, cos’è e come funziona

lecilisiLa lecilisi è considerato un intervento non invasivo per ridurre la cellulite e per combattere gli accumuli di adipe. Si tratta di una liposuzione non chirurgica, ovvero che non presenterà cicatrici, che non avrà bisogno di un’anestesia , con nessuna degenza. La tecnica si svolge ambutorialmente, come detto senza la necessita di un anestetico, con un numero di sedute variabili a seconda dello spessore del tessuto adiposo da ridimensionare e della quantità della cellulite sedimentata.

A differenza della liposcultura o della liposuzione che prevedono l’utilizzo di cannule di acciaio inox per aspirare il grasso, la lecilisi fa uso di aghi molto fini che iniettano delle sostanze all’interno dei tessuti. La tecnica assomiglia alla mesoterapia per la cellulite e all’ intralipoterapia. La sostanza principale che viene iniettata è la fosfatidilcolina, una molecola appartenente ai fosfolipidi che ha la proprietà lipolitica di sciogliere i grassi. Una volta che l’adipe si trasforma in liquido, lo stesso viene espluso dal corpo umano con le normali attività renali (urina), aiutato nel deflusso da un massaggio linfodrenante.

Al termine di una sessione di lecilisi per la cellulite, che dura circa 10-15 minuti, il paziente può lasciare lo studio medico senza bendaggi e fasciature e può tornare alle proprie abituali attività. L’area trattata si gonfia e si arrossa leggermente, c’è la possibilità che si vengano a creare ponfi e bozzi, si percepisce anche dolore che fortunatamente dopo qualche giorno sparisce. I centri estetici che la effettuano propongono 6-7 sedute da effettuare a distanza di una settimana l’una dall’ altra ed i risultati, in genere, sono apprezzabili già dopo la seconda seduta, e evidenziano una riduzione dello spessore del grasso accumulato localmente, una buona retrazione cutanea e un miglioramento della trama della pelle.

I prezzi di una seduta di lecilisi partono da 70 euro circa, il trattamento può essere utilizzato per la cellulite presente su cosce, glutei, braccia, addome e mento.

L’endolipolisi per la cellulite

endolipolisiL’endolipolisi può essere inquadrata in quei trattamenti di chirurgia estetica per la cellulite e accumuli di grasso considerati non invasivi ovvero che non hanno bisogno di chirurgia e bisturi. Per farla breve si tratta di iniettare alcune sostanze nelle aree da trattare quali cosce, gambe, glutei, addome, fianchi, viso, seno, collo e braccia che bruciano l’adipe e riducono la cellulite. Abbiamo subito dato una definizione ma cerchiamo di trattare meglio tutto il problema.

Quando si discute dell’adiposità localizzata si sconfina sempre mettendo in mezzo anche la cellulite. O meglio alcuni specialisti vendono interventi come liposuzione o liposcultura come trattamenti anticellulite. Qui siamo fuori tema. La cellulite non è legata all’ obesità, non si forma perchè abbiamo troppo grasso visto che non è raro trovare ragazze magre con cuscinetti di cellulite.

Anche nel caso dell’ endolipolisi dobbiamo cercare di capire quanto può essere utile come rimedio per la cellulite. Lo specialista durante il trattamento che dura circa 30/40 minuti inietta nella zona che deve “lavorare”, tramite sottili aghi, una sostanza che si chiama fosfatidilcolina. Si tratta di una molecola che ha la proprietà di far metabolizzare al corpo umano i grassi. In parole povere brucia i grassi responsabili dell’ adiposità, ma la cellulite? Per qualcuno è efficace per altri no. Forse c’è bisogno di miscelare la fosfatidilcolina con altre sostanze almeno per contenere l’effetto buccia d’arancia come accade nell’ intralipoterapia oppure bisognerebbe optare per la mesoterapia, altri due trattamenti che si assomigliano molto con l’endolipolisi.

In ogni caso il decorso post-cura è molto veloce, non ci sono grandi controindicazioni e si può tornare velocemente alle proprie attività. Prezzi dell’ endolipolisi: circa 100 euro a trattamento, non è raro trovare pacchetti di 10 sedute che vengono effettuate nell’ arco di due mesi per un costo di circa 800 euro.