Talassoterapia e Cellulite, l’aiuto dal mare per la pelle

Siamo nati dal mare. La prima cellula comparsa sulla Terra miliardi di anni fa apparve proprio lì, nel brodo primordiale. Ecco perchè questo elemento è così importante ed ecco perchè ci sono degli specifici trattamenti per la salute che si rifanno proprio al mare, quelli della Talassoterapia.

Che cos’è? Si tratta di cure che correggono inestetismi estetici come la cellulite ma anche patologie più gravi della pelle come la dermatite. Vengono utilizzati tutti gli elementi del mare: l’acqua, il sale, le alghe, l’aria prodotta dalla brezza, la sabbia, i fanghi.

talassoterapiaitalia

La Talassoterapia in Italia viene praticata in tantissimi centri proprio perchè il mare da noi non manca. Solitamente si tratta di istituti realizzati a ridosso della spiaggia dove ad esempio si possono effettuare bagni a mare. Il nuoto ad esempio massaggia dolcemente il corpo. Rafforza e addolcisce tutta la muscolatura. Attiva la circolazione migliorandone quella venosa, la cellulite di conseguenza diminuisce. Insieme ai bagni si possono fare delle lunghe passeggiate sulla spiaggia, immersi con le gambe nell’ acqua a metà coscia.

In ogni caso centri di talassoterapia si possono trovare anche in città come Roma oppure Milano dove il mare si trova a distanza di chilometri, l’acqua o la sabbia viene prelevata e portata a destinazione, mancherà la brezza marina ma si potrà lavorare su altre cose.

Perchè la talassoterapia?
L’acqua del mare possiede un alto potere battericida. Ci sono molti germi che infatti non riescono a svilupparsi in presenza dell’ acqua di mare. L’esposizione al sole con il clima marino ha un’azione di rallentamento del processo di invecchiamento, fa bene a coloro che soffrono di psoriasi. Sono anche noti i benefici effetti dell’ esposizione solare che sono alla base dei trattamenti elioterapici, anche se non tutte le dermatosi giovano del sole.

Talassoterapia e cellulite:
l’immersione nell’ acqua di mare, la cui temperatura varia tra i 15 e 28 gradi, provoca una vasocotrizione periferica che permette di lottare contro la sensazione di freddo. Il corpo successivamente si adatta a questa nuova temperatura e ciò determina una reazione circolatoria. Si tratta di una vera e propria ginnastica dei vasi sanguigni che determina una mobilitazione totale della massa sanguigna che favorisce il microcircolo. Migliore circolazione, minor ritenzione idrica, maggiore.

Bagni di sabbia:
sono utili per trattare affezioni ossee come artriti, sciatiche, gotta, reumatismi. In questo caso le cure durano qualche settimana.

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *