Liposuzione Rfal BodyTite con radiofrequenza, come funziona

La liposuzione consente di eliminare l’adipe in eccesso in maniera chirurgica inb zone localizzate come fianchi, addome, glutei. E’ l’operazione di medicina estetica più diffusa al mondo insieme al lifting del viso, ciò ha permesso alla ricerca medica di migliorare di anno in anno una tecnica che viene affinandosi sempre di più con nuove proposte come  Vaserlipo, Smartlipo ecc.

Lo scopo è quello di renderla sempre meno invasiva e far sì che il risultato estetico sia migliore e il ritorno alle proprie attività quotidiane più veloce. Tra le innovazioni più recenti in questa direzione c’è la Liposuzione Rfal Body Tite, ovvero tecnica chirurgica di aspirazione del grasso affiancata alla radiofrequenza assistita ad onde sonore. Vediamo come funziona, cercando di dare allo stesso tempo qualche consiglio, opinioni e svelarne i prezzi.

RFAL sta per radio frequency assisted liposuction e, come precentemente detto, questa procedura si avvale della radiofrequenza per “rompere” il grasso, o meglio le cellule di adipociti; il processo è molto simile a quello della cavitazione estetica. Questo “aiuto” alla tradizionale tecnica chirurgica è applicato durante l’intervento di liposuzione per perfezionare il risultato estetico.

La radiofrequenza usa le onde radio che aumentano la temperatura dei tessuti del corpo provocando la retrazione cutanea. Queste vengono direzionate sulle parti da rimodellare e arrivano in profondità nel derma; la resistenza che il tessuto oppone al passaggio della radiofrequenza provoca un suo riscaldamento (è lo stesso principio della resistenza elettrica) che produce, come reazione, un compattamento delle fibre. Per capire meglio il meccanismo basti pensare a un maglione di lana in acqua bollente che si ritira proprio per effetto del calore. A livello del derma lo stesso meccanismo controllato provoca una compattazione dei tessuti, cioè una retrazione cutanea.

La liposuzione Rfal è indicata per le persone non giovanissime che dopo la lipoaspirazione potrebbero presentare cedimenti di cute, in quel caso sarebbe necessaria l’addominoplastica. Quando i tessuti del corpo non hanno più l’elasticità ed il tono giovanile, la Body Tite è indicata perchè rende più compatta e soda la pelle e può essere utilizzata in diverse parti del corpo come sottomento, cosce, addome, culotte de cheval, ginocchia.

Come funziona:
la radiofrequenza viene utilizzata congiuntamente alla liposuzione. Vengono inserite le cannule all’interno della parte da trattare che aspirano il grasso. Queste cannule sono dotate di un elettrodo che nello stesso momento fa partire le onde sonore a bassa frequenza che riscaldano i tessuti interni. Il calore prodotto all’interno provoca la retrazione del derma che diventa più compatto. La temperatura prodotta dalla radiofrequenza non supera mai i 45 gradi, oltre questo limite danneggerebbe i tessuti. A seconda della zona del corpo da trattare l’erogazione del calore varia di intensità, senza superare come detto la barriera dei 45 gradi.

La liposuzione Rfal Bodytite si rivela molto efficace per combattere i rotolini di grasso ed i cuscinetti adiposi nella regione posteriore del tronco. In caso di ginecomastia, cioè di sviluppo del seno in un uomo (soprattutto negli ex obesi): per trattare la parte superiore dell’addome. In questi casi, spesso il chirurgo si trova di fronte ad un tessuto molto fibroso e difficile da trattare con la liposuzione tradizionale. Si è osservato che la radiofrequenza garantisce, invece, buone possibilità di successo: in questi casi, si usa un dispositivo con radiofrequenza bipolare che ha l’emettitore di ónde radio all’interno della stessa cannula con cui si esegue l’aspirazione. L’emissione di calore legato alle onde radio in questo modo consente di “attraversare” il tessuto fibroso e di farlo ritrarre.

I risultati ti questo tipo di intervento non sono apprezzabili subito, ma dopo 1 o 2 mesi.

Controindicazioni e rischi:
sono le stesse  di una classica liposuzione. Si tratta di una vera e propria procedura chirurgica e quindi il rischio zero in queste operazioni non esiste. Ci possono essere complicazioni locali, sulla parte trattata come macchie sulla pelle, flebiti, parestesie, infezioni locali, edemi oppure generali come emorragie, infezioni, tromboembolie.
Prima di effettuare la liposuzione vengono effettuate analisi del sangue, elettrocardiogramma, urine. Non adatta a chi ha problemi cardiovascolari, a chi soffre di diabete.

Prezzi Liposuzione Rfal Body Tite:
un pochino più alti rispetto alla tradizionale liposuzione. A partire da 4mila euro per la parte cosce glutei, 5 mila euro se si interviene anche sull’ addome.

In foto prima e dopo liposuzione radiofrequenza assistita all’ addome

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *