Creme per la cellulite Iodase e Somatoline, funzionano?

E’ il prodotto più utilizzato per combattere la panniculopatia adiposa edemato-fibro-sclerotica, quello che si rintraccia più facilmente in farmacia e supermercati, ma soprattutto quello più economico; stiamo parlando delle creme per la cellulite, oppure delle lozioni e gel che si applicano in maniera topica, ovvero direttamente sulla parte interessata, ad esempio braccia, gambe, glutei addome.

Le più famose e probabilmente quelle piú utilizzate sono Iodase e Somatoline . Il dibattito che si anima maggiormente rispetto agli altri è quello relativo alla loro efficacia. Ampliando ancora di più lo spettro, all’ efficacia dei trattamenti topici in generale, quelli che agiscono solo superficialmente, sull’epidermide e non possono penetrare a fondo nella cute. La domanda è banale. Le creme per la cellulite funzionano? La elimininano? La riducono?

Il buon senso ci viene in aiuto suggerendoci che nei gravi casi di cellulite, localizzata in più punti e soprattutto presente da tanto tempo difficilmente le creme potranno essere efficaci. In quel caso ci sarà bisogno di una terapia più invasiva come la lipocavitazione , radio frequenza o la liposcultura se associata ad un accumulo localizzato di grasso.

Per una cellulite giovane, molle o dura, di recente formazione ed in forma leggera le creme possono contribuire ad un miglioramento, anche se molte volte è temporaneo e legato al periodo di assunzione del prodotto.

cremacellulite

I principi attivi delle creme per la cellulite sono spesso: iodio bisublimato,levotiroxina (simile ad un ormone tiroideo,stimola i processi metabolici e accellera il metabolismo dei grassi), iodioplasmina, Escina, Metile nicotinato, potassium iodide,fucus vesicolosus agiscono come vaso dilatatori per favorire un maggiore microcircolo sanguigno. Fin qui tutto bene, il problema è che alcuni sono dei veri e propri ormoni come visto, anche se assunti in quantità bassissima possono provocare a lungo andare dei problemi, ad esempio alla tiroide.

bugiardino_somatoline

Le creme per la cellulite più famose sono Iodase e Somatoline, (Somatoline in offerta su Amazon) entrambe stimolano il lavoro tiroideo anche se hanno ingredienti minimi che rientrano nei limiti ministeriali per essere vendute in farmacia senza prescrizione medica (un po’ più forte è la Somatoline). Chi soffre di capillari fragili non può utilizzarle, lo stesso dicasi per coloro che soffrono di ipertiroidismo, un lavoro eccessivo della tiroide, perchè sullo stesso bugiardino (Somatoline 0,1% + 0,3% emulsione cutanea vedi foto sopra) è riportato “molto raramente sono stati segnalati casi con sintomi riconducibili ad alterata funzionalità tiroidea“, anche l’assunzione di queste creme durante la gravidanza deve essere monitorata attentamente. In ogni caso è bene consultarsi con un medico per l’assunzione.

E’ da poco arrivata in Italia dopo una sperimentazione in Usa di 7 anni la nuova crema Sisnella, che può essere acquistata in offerta esclusivamente online. SI TRATTA DI UN’INNOVAZIONE che permette in un arco di tempo piuttosto stretto, da 30 a 60 giorni, di abbattere notevolmente la presenza di cellulite. Ricordate che acquistando online potete sempre rimandare il prodotto indietro entro 10 giorni, diritto di recesso.

Somatoline bustine funziona

Uno dei prodotti di punta della linea è rappresentato dalle confezioni da 15 e 30 bustine monodose che contengono la crema il cui principio attivo è la levotiroxina ed escina. Si tratta di componenti molti efficaci che realmente possono aiutare a “ridurre” la cellulite, il problema è legato a “quanto una crema può fare a livello del derma“, ovvero una lozione agisce efficacemente sull’ epidermide, superficialmente. Quindi se avete una cellulite sclerotica di vecchia formazione, l’azione di Somatoline sarà ridotta.

Somatolne bustine controindicazioni: in casi rati sono stati segnalati casi, transitori, con sintomi riconducibili ad alterata funzionalità tiroidea.

Somatoline notte funziona

nel 2010 l’associazione dei consumatori Aduc ha denunciato Manetti e Roberts all’ Antitrust per pubblicità ingannevole sul caso Somatoline Cosmetic. C’ è scritto che il prodotto “riduce la circonferenza in 4 settimane* mentre dormi.” L’Antitrust si è pronunciato ed ha condannato la società italo inglese per i prodotti Somatoline Cosmetic, Trattamento Gel Snellente Total Body, Trattamento Snellente Intensivo Notte, Trattamento Solare Snellente e Trattamento Pancia e Fianchi, risultano scorrette le pratiche di promozione del prodotto, vedi la pronuncia dell’ Antitrust.

Somatoline e Tiroide

il prodotto della Manetti e Roberts, ovvero SOMATOLINE il farmaco, contiene levotiroxina, isomero utilizzato per combattere l’ipotiroidismo. Quando sentono parlare di questa sostanza gli endocrinologi si allarmano e per sicurezza non la fanno usare alle loro pazienti, ovvero a chi ha una disfunzione tiroidea.Somatoline, attraverso il suo ufficio stampa ha fatto sapere che “Gli ingredienti indicati, applicati sulla pelle, non sono in grado di andare a modificare o inibire il lavoro della tiroide“.

Sul foglietto illustrativo di Somatoline bustine e flacone multidose sono riportati i principi attivi, ovvero escina e levotiroxina. Chi è nello stato di gravidanza o sta allattando deve consultare un medico per “valutare il rapporto rischio/beneficio”.

bugiardino somatoline

Eccessive precauzioni? Cercando di usare il buon senso stiamo parlando di una crema. Difficile pensare che l’ormone possa penetrare fino al livello molecolare e creare danni al sistema tiroideo. Ad ogni modo il parere del medico è fondamentale.

Nessun problema invece se ci riferiamo a Somatoline Cosmetic.

Se ti piace Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *